Home > news > Conferenza stampa Focus Speciale Agrometeo Sicilia - Catania 14-10-2005

 

CONFERENZA STAMPA

dedicata all'avvio della nuova trasmissione televisiva del SIAS "FOCUS SPECIALE AGROMETEO SICILIA"

Catania, venerdì 14 ottobre 2005, ore 10.30

Venerdì 14 ottobre 2005 alle ore 10.30, presso i locali dell’Assessorato Agricoltura e Foreste – Unità Operativa n. 21 – Via San Giuseppe alla Rena 30/b – 1° piano (ingresso auto da Via Don Alberione), sarà presentata una nuova trasmissione televisiva curata dal SIAS: “FOCUS SPECIALE AGROMETEO SICILIA”, un nuovo servizio di informazioni meteo, pensato in particolare per il mondo agricolo, ma di elevato interesse per tutti i cittadini, che a partire proprio da venerdì 14 ottobre andrà in onda due volte la settimana, il martedì e il venerdì, all’interno dei notiziari serali di "Antenna Sicilia", “Siciliasera”, alle 20.15, e Sicilianotte”, alle 23.30. 
Con la nuova trasmissione l’Assessorato regionale Agricoltura e Foreste intende mettere a disposizione di una più vasta cerchia del mondo agricolo, e non solo, le informazioni prodotte dal SIAS, in particolare le previsioni meteorologiche elaborate mediante un modello matematico ad area limitata unico per la Sicilia. 
Presenteranno la nuova iniziativa:
On. INNOCENZO LEONTINI – Assessore Agricoltura e Foreste
dott. DARIO CARTABELLOTTA – Dirigente Responsabile Servizio IX – Servizi allo Sviluppo
dott. ANTONINO DRAGO - Dirigente Responsabile SIAS;

moderano: OMBRETTA GRASSO e ANDREA LODATO - giornalisti 

 

Al termine della presentazione sarà offerto un rinfresco.

 

 

“FOCUS SPECIALE AGROMETEO SICILIA” è una trasmissione televisiva che fornirà non solo previsioni meteo per i giorni successivi, ma anche indicazioni agli agricoltori sulle attività che è opportuno effettuare proprio sulla base dell’andamento meteorologico. Le informazioni sono prodotte dal SIAS, uno dei servizi più innovativi dell’Assessorato Agricoltura e Foreste. Già da diversi anni questo servizio supporta le iniziative di sviluppo agricolo raccogliendo ed elaborando i dati meteorologici rilevati dalla propria rete di 95 stazioni meteo di ultima generazione. Il sito Internet del SIAS è d'altronde ormai  un punto di riferimento obbligato per chiunque in Sicilia abbia necessità di informazioni meteorologiche, grazie al continuo aggiornamento ed alla ricchezza delle informazioni prodotte. 
Il punto di forza delle previsioni meteo della trasmissione è il SILAM (SIcilia Limited Area Model), un modello matematico che ha il vantaggio, rispetto a tutti gli altri modelli utilizzati in Sicilia, di effettuare la previsione per il territorio regionale su un reticolo di appena 5 km di lato, consentendo spesso di cogliere fenomeni locali che sfuggono ai modelli a grande scala. Le informazioni prodotte dal Centro di calcolo, situato presso il Centro Regionale del SIAS a Palermo, sono inoltre di tipo numerico, stimano quindi ad esempio non solo se pioverà o meno, ma anche quanto pioverà. Un’equipe di operatori del SIAS affiancherà alle previsioni una serie di consigli agli agricoltori che riguarderanno in particolare la protezione delle colture contro insetti nocivi e malattie delle piante, l’irrigazione, e la difesa dalle gelate. Negli ultimi anni sono stati sviluppati infatti strumenti avanzati di supporto agli agricoltori che grazie all’informatica consentono di fornire alle aziende agricole consigli personalizzati attraverso il sito internet del SIAS, la posta elettronica e gli SMS, questi ultimi in grado di raggiungere anche gli utenti restii all’uso dei mezzi più moderni. Oltre ad IRRISIAS, il programma di assistenza all’irrigazione per la razionalizzazione dell’uso dell’acqua, a GELOALERT, il servizio di allertamento delle gelate, e a SIASFIRE, relativo alla previsione del rischio incendi boschivi,  verrà descritto il nuovo servizio di supporto alla difesa fitosanitaria, che impegna decine di operatori dei Servizi allo Sviluppo nel monitoraggio di insetti e malattie delle principali colture, e che costituisce un presupposto fondamentale per raggiungere gli obiettivi di qualità dei prodotti e di basso impatto ambientale che caratterizzano l’attuale politica agricola.