Home > news > novembre 2013 - Installata nuova stazione SIAS in quota sull'Etna, versante Nord

Nuova stazione SIAS sull'Etna

 

Novembre 2013

É già attiva la 96° stazione della rete SIAS, denominata Linguaglossa Etna Nord.

Fin dalla sua progettazione la rete SIAS aveva previsto la presenza una stazione sull'Etna a quota medio-alta per monitorare uno degli ambienti climatici più straordinari di tutta la Sicilia. L'eruzione dell'anno 2002 impose di sospendere l'intento, visto che il sito originariamente prescelto, sul versante meridionale, venne sconvolto dalle abbondanti colate che si verificarono allora.

 

 

Negli ultimi anni, numerosi sono stati gli spunti che hanno portato a riprendere il progetto: da un lato la collaborazione del SIAS con il Servizio Meteomont (www.meteomont.org) tramite il Comando del Corpo Forestale della Regione Siciliana; dall'altro la necessità di poter studiare con accuratezza l'andamento meteorologico in  zone di elevato pregio naturalistico minacciate da avversità fitosanitarie, come nel caso della moria di betulle sul versante nord-orientale , oggetto di studi ed interventi da parte del Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali.

 

Era inoltre sempre viva l'urgenza di disporre di una stazione dotata di strumentazione di livello professionale ed a norma WMO (World Meteorological Organization) sia per ciò che riguarda l'ubicazione del sito che per la sensoristica, inserita in un sistema unitario di gestione, archiviazione, controllo e validazione  dei dati.

 

Il sito della stazione, completamente privo di ostacoli ed ubicato vicino al bordo del cratere del Monte Conca (Coord. 37°47'25"N 15°2'4"E WGS84) alla quota di 1875 m s.l.m., è stato selezionato innanzitutto tenendo conto del vicino sito di rilevamento Meteomont del Corpo Forestale situato all'interno del cratere, cercando inoltre di ottenere una buona rappresentatività di tutta l'area circostante, in particolare per ciò che riguarda le misure di velocità del vento così come quelle di altezza del manto nevoso, che è notoriamente molto influenzata dal vento. 

 

Il sito e la strumentazione sono a norma WMO (Organizzazione Meteorologica Mondiale). La stazione è dotata di acquisitore Campbell Scientific CR1000, a cui sono collegati:

- Sensore di Temperatura e Umidità Relativa Vaisala HMP155 (a 2 m dal suolo);

- Sensore di Velocità e Direzione del vento Gill Windsonic (a 2 m dal suolo);

- Pluviometro NESA  PL1000RLP con bocca tarata da 1000 cmq e sistema di riscaldamento a basso consumo;

- Sensore di altezza neve Campbell Scientific SR50A;

- Sensore di temperatura superficiale del suolo MTX FAR045AA.

 

La trasmissione dati avviene mediante collegamento GPRS.

 

I dati rilevati sono disponibili, oltre che nell'apposita sezione per i periodi più recenti, nella SEZIONE RICHIESTA DATI alle condizioni indicate. I dati di altezza neve e di temperatura superficiale del suolo non sono al momento disponibili e lo saranno in un secondo momento.

 

Saranno inoltre disponibili entro breve i grafici in tempo reale (dati non validati) aggiornati ogni ora, in una nuova sezione del sito SIAS in corso di allestimento.