Home > Elaborazioni > Analisi Periodiche > Ondata di freddo e neve ultima pentade di gennaio 2005

L'ondata di freddo e neve dell'ultima pentade di gennaio 2005

L'andamento meteorologico dell'ultima pentade di gennaio in Sicilia è stato caratterizzato da un notevole abbassamento termico, che ha fatto scendere i valori delle temperature ben al di sotto dei valori climatici del mese (in media circa 5-6 °C, in meno).
L'ondata di freddo è stata determinata da un afflusso di aria polare che ha pure portato notevole instabilità atmosferica, con precipitazioni diffuse anche a carattere nevoso, fino alle quote collinari.
Le precipitazioni nevose hanno interessato un po' tutto il territorio regionale, con una maggiore concentrazione nelle aree più interne di collina e montagna. Da segnalare in tal senso gli eventi che hanno riguardato anche la provincia di Ragusa, davvero meno frequenti rispetto ad altre parti della Sicilia.
Nella tabella seguente sono riportati i valori dell'altezza massima giornaliera del manto nevoso rilevata su alcune stazioni della nostra rete in telemisura.

 

 

E' da evidenziare che si tratta di valori non particolarmente elevati. Nel febbraio 2003, ad esempio, si sono raggiunti valori ben più alti: 50 cm a San Fratello, 70 cm a Caronia Pomiere e 160 cm a Monte Soro.
Ciò che invece è più importante, si ribadisce, è la diffusione generalizzata dei fenomeni dell'ultima pentade di gennaio 2005, che hanno appunto interessato tutta la regione, sia pure in maniera diversificata.