Home > Elaborazioni > Analisi Periodiche > ANALISI METEO-CLIMATICA ANNO 2003 > Umidità relativa dell'aria

Umidità relativa dell'aria

L'andamento giornaliero del numero di ore di umidità relativa alta (>80%) e bassa (<40%), ci dà un'informazione molto ricca sulla reale situazione igrometrica registrata nel corso del 2003 in Sicilia. E' infatti ormai noto che i valori massimi e minimi giornalieri di umidità relativa non sono certamente sufficienti a rappresentare bene la grandezza meteorologica in questione.
Dal grafico 11, in cui è rappresentato l'andamento medio decadico del numero di ore di umidità relativa alta e bassa, si evidenzia innanzitutto come l'umidità relativa sia crescente progressivamente, passando dai mesi invernali a quelli estivi; in tale grafico, meglio che in quello dettagliato giornaliero (grafico 12) sono più chiaramente evidenziati i periodi in cui ci si è discostati molto rispetto alle tendenze tipiche stagionali. Ad esempio è bene evidente come sia risultato molto umido l'avvio di aprile; molto secchi il lungo periodo compreso fra la fine di aprile e metà maggio, quasi l'intero mese di agosto e l'avvio di ottobre. Dal grafico 12, invece, si evidenziano meglio le singole situazioni giornaliere molto particolari che si sono discostate molto dall'andamento tipico del periodo. Così si possono ad esempio evidenziare bene un paio di giorni particolarmente umidi nella seconda decade di maggio, in avvio di agosto e a metà settembre; mentre sono da segnalare un paio di giorni particolarmente secchi in marzo e in dicembre in occasione dei quali si sono registrate delle gelate per irraggiamento, notoriamente favorite da bassi livelli di umidità relativa, la quale svolge un'azione schermante significativa nei confronti della perdita di calore per irraggiamento da parte della superficie del suolo.