Home > Elaborazioni > Analisi Periodiche > Evento di Scirocco del 20-22 febbraio 2004

L'evento di Scirocco del 20-22 febbraio 2004

I giorni 20, 21 e 22 febbraio 2004 in Sicilia sono stati davvero particolari, dal punto di vista meteorologico.
Tutto è dipeso da una forte ondata di Scirocco che ha determinato conseguenze singolari su diverse variabili meteorologiche.
Partiamo intanto dal vento, appunto: si sono registrati valori medi giornalieri molto elevati, a rappresentare anche la durata dell'evento, con punte fino a 30-40 km/h di media giornaliera nei siti più esposti; le raffiche massime hanno raggiunto invece valori fino a 90-100 km/h.
Le temperature sono state molto più alte della norma in tutta la regione. Va però evidenziato che i valori sono stati molto più elevati nel settore centrale e occidentale della fascia tirrenica, dove si sono raggiunti, soprattutto nella parte centrale, punte di 26-27 °C di massima.
Infine, va detto che i valori di umidità relativa sono stati bassissimi un po' ovunque, ma soprattutto proprio nelle stesse aree ora dette, contestualmente al consistente innalzamento termico.
Ciò è da ricondurre proprio alla particolare situazione della circolazione dei venti, che ha determinato un elevato apporto di aria fresca e umida proveniente dal mare (particolarmente freddo in questo periodo), lungo le fasce costiere orientali e sud orientali; nelle zone occidentali, invece, soprattutto appunto lungo la fascia costiera settentrionale, l'aria che affluiva da sud sud-est era molto secca e calda, avendo attraversato vaste porzioni di territorio interno dell'Isola. A conferma di ciò va evidenziato infine quanto accaduto nelle aree nord orientali (fascia tirrenica orientale), dove, a causa della particolare situazione geografica, i flussi d'aria apportati dai venti provenienti da sud-est risultavano freschi e umidi, essendo tali zone molto vicine alle coste dello Ionio.